logo

Turismo - Palermo Welcome

Palermo
+25°C
header
rss facebook twitter google+
Condividi
Omaggio a Robert Bresson
new

In occasione del restauro ad opera della Cineteca di Bologna/L'Immagine ritrovata di Au Hasard Balthazar (1965) e di Mouchette (1967), due dei più grandi film del cineasta, l'Institut français Palermo e l'Associazione Lumpen presentano un omaggio a Robert Bresson (1901-1999) al Cinema De Seta dei Cantieri Culturali alla Zisa. Robert Bresson, per il quale l'espressione « Maestro del cinema » non è un semplice modo di dire, fa parte di quei registi che hanno inventato l'arte del cinema per creare un'opera esemplare. Pickpocket, Au hasard Balthazar, L'Argent hanno conferito al cinema una dimensione essenziale: è ciò che lui stesso nomina nelle sue riflessioni e nei suoi scritti: il « cinematografo ». Il carattere unico e prodigioso del « sistema Bresson », in cui il controllo di tutte le tappe del film nei minimi dettagli non impedisce mai al regista di percepire la casualità, il fato che, da solo, rende il film così reale, fa sì che, per lo spettatore, assistere alla proiezione di un film di Bresson sia prima di tutto un'esperienza: gli oggetti, i gesti, il mondo, filmati da Bresson, si ha la sensazione di vederli per la prima volta. MOUCHETTE (Francia / 1967 / b&n) di Robert Bresson (82') Sceneggiatura: Robert Bresson, dal romanzo di Georges Bernanos. Fotografia: Ghislain Cloquet. Scenografia: Pierre Guffroy. Suono: Séverin Frankiel, Jacques Carrère. Montaggio: Raymond Lamy. Musiche: Claudio Monteverdi, Jean Wiener. Interpreti: Nadine Nortier (Mouchette), Jean-Claude Guilbert (Arsène), Jean Vimenet (Mathieu), Paul Hébert (Il padre di Mouchette), Marie Susini (La moglie di Mathieu), Marie Cardinal (La madre di Mouchette). Produzione: Argos Films, Parc Film Restaurato da Argos Films, con il sostegno del Centre National du Cinéma et de l'Image Animée (CNC) presso L'Immagine Ritrovata Introducono: Eric Biagi (direttore Institut français Palermo) e Franco Maresco (regista) Figlia di un trafficante ubriacone e di una madre lentamente uccisa/annientata dalla tubercolosi, l'adolescente Mouchette viene derisa da tutti, a scuola, in paese, a casa. La ragazza si impietosisce per il il bracconiere Arsène, in preda al delirium tremens, e nel quale vede un'altra vittima della società, ma questo abusa di lei. Dopo la morte della madre, Mouchette incontrerà solo ostacoli e difficoltà e alla fine si annegherà in un fiume. Vivere una vita sudicia e misera. Vedersi sola e violentata da adulti spietati. Suicidarsi a quattordici anni lasciandosi cadere in un fiume. Simulare, morendone, un gioco da bambina per dimenticare gli abusi e tornare pura. Mouchette è il personaggio più desolante del cinema di Bresson, nel suo film più terso, più limpido, più tragico. Ingresso E. 5,00 (Riduzione 50% tesserati Institut français Palermo)

Accade a Palermo
Dal Al
Cerca il tuo soggiorno
Tipo
Stelle
Mappa della città
itinerario
Itinerari Tematici
itinerari
Cerca il tuo soggiorno
Tipo
Stelle
Mappa del turismo accessibile
Mappa del turismo accessibile
Centro Informazione Turistica
Centro Informazione Turistica
Fotogallery
fotogallery
Mappa del turismo accessibile
Mappa del turismo accessibile
Webmaster Credits Privacy Accessibilità Note Legali