logo

Turismo - Palermo Welcome

Palermo
+25°C
header
rss facebook twitter google+
Condividi
Sibelius - Debussy - Grieg - Čajkovskij
new

Sibelius, Debussy, Grieg e Čajkovskij, grandi compositori per il concerto dell'Orchestra Sinfonica Siciliana, diretto da Stefano Romani (arpa: Lucia Clementi) in scena sabato 23 luglio alle ore 21 in Piazza Ruggero Settimo (davanti al Politeama Garibaldi). Composta nel 1893, quando Sibelius aveva appena 28 anni, su commissione dell'Università di Bigorg, Karelia ha goduto e continua a godere di una straordinaria popolarità presso il pubblico. Di contenuto nazionalistico, la suite si apre con Intermezzo, un brano che descrive la processione degli operai di Karelia che pagano le tasse al principe di Lituania. Claude Debussy compose le Deux Danses (Due danze) per arpa cromatica e orchestra d'archi nel 1903 su commissione della Maison Pleyel che intendeva valorizzare, in concorrenza con la casa Erard che produceva la tradizionale arpa diatonica, la nuova arpa cromatica costruita da Gustavo Lyon e caratterizzata dall'assenza dei pedali e da una serie di corde, poste in modo incrociato e marcate con colori diversi, capaci di eseguire tutti i suoni del totale cromatico. Nonostante questo entusiasmo iniziale, l'arpa cromatica è stata soppiantata dalla tradizionale arpa diatonica con la quale è possibile eseguire anche queste due Danses di Debussy, le uniche composizioni di un importante compositore per questo strumento. Nel 1874 il grande e già famoso commediografo Erik Ibsen chiese a Grieg di comporre le musiche di scena per il suo nuovo dramma in versi in cinque atti, Peer Gynt. Alla prima rappresentazione, avvenuta il 24 febbraio 1876 al Christiania Theater di Copenaghen, il dramma riscosse un immediato successo. Sull'onda del successo della prima rappresentazione del dramma Grieg decise di trarre dai 23 brani, di cui si componevano complessivamente le musiche di scena, ben due Suites delle quali la prima risale al 1888. Composto tra il mese di agosto del 1875 e il 22 aprile 1876, Il lago dei cigni, primo dei tre balletti di Čajkovskij, alla prima rappresentazione avvenuta il 20 febbraio 1876 non ebbe un grande successo tanto che dopo due riprese, rispettivamente nel 1880 e nel 1882, uscì dal repertorio fino a quando il 27 gennaio 1895, due anni dopo la morte del compositore, si affermò definitivamente in un nuovo allestimento curato dal teatro Marijnskij di Pietroburgo grazie anche alle coreografie di Petipa e di Ivanov. La suite, non ricavata dal balletto da Čajkovskij, è costituita, nella versione più diffusa, da sette brani che riassumono i momenti salienti della trama dello stesso balletto. Biglietti Piazza Ruggero Settimo (posti a sedere) al Botteghino del Politeama Garibaldi: Intero E. 5,00 - ridotto E. 3,00 (abbonati stagione 2015/2016). Info: 091 6072532/533 - biglietteria@orchestrasinfonicasiciliana.it Note biografiche Stefano Romani, direttore Dopo aver conseguito il diploma di Oboe presso il Conservatorio "F. Venezze" di Rovigo, con il massimo dei voti e la lode nel 1986, Stefano Romani ha seguito con successo diversi corsi per Oboe, Musica da Camera e di Direzione d'orchestra, studiando tra gli altri con i Maestri Descev e Pradella. Per oltre 30 anni ha ricoperto il ruolo di oboista nelle piu presrigiose orchestre italiane. Ha intrapreso l'attività di direttore d'orchestra nei primi anni '90 come Direttore Principale dell'Orchestra "I filarmonici" di Rovigo. Nel 2002 ha diretto il Concerto finale del Concorso Tito Gobbi di Bassano, nel 2006 le finali del concorso di Pianoforte "Pecar" di Gorizia con l'Orchestra Filarmonica del Friuli Venezia Giulia e nel 2008 la Finale del Concorso di Vittorio Veneto. Ha diretto nell'ambito delle stagioni liriche e di prosa del Teatro Sociale di Rovigo, in prima assoluta, il balletto Il Pranzo di Pedini con la regia di Stefanutti e Il Campiello di Wolf Ferrari con la regia di Trevisi nella stagione 2008. Nel circuito regionale e nazionale ha diretto: Nabucco, Rigoletto, La traviata, Il Trovatore, Un Ballo in Maschera, Il Barbiere di Siviglia, Don Giovanni, Tosca, Madama Butterfly, La Bohème e Carmen. Per la Lirica a Venezia ha diretto Tosca, Madama Butterfly e Carmen. Recentemente ha diretto produzioni de La Bohème a Novi Sad, al teatro Sociale di Rovigo e all'Opera Giocosa di Savona, il Coro del Gran Teatro laFenice di Venezia in un recital lirico con l'orchestra Filarmonia Veneta, Il Trovatore al teatro Sociale di Rovigo e Lucia di Lammermoor pe l'Opera Festival di Bassano. Tra gli impegni della stagione 2012/13 annovera: La Bohème al Teatro Donizetti di Bergamo, Un Ballo in Maschera nei teatri di Rovigo, Savona e Bergamo; la prima assoluta in forma scenica di Re David di Vitalini in Corea, concerti sinfonici con l'Orchestra Sinfonica di San Remo, La Traviata al Festival di Savonlinna. Nel 2014 ha diretto Il Campiello di Wolf-Ferrari a Rovigo e a Venezia nella stagione del Gran Teatro la Fenice di Venezia. Ha diretto Tosca nella stagione lirica dell'Opera Giocosa di Savona, al festival Xtones sul Lago Maggiore e al Teatro Donizetti di Bergamo. Nel settembre scorso è stato invitato a dirigere l'orchestra Filarmonica del Nord del Caucaso a Kislovodsk alla celebrazioni del famoso violinista compositore e direttore d'orchestra Rudolf Barshai con la X Sinfonia di Mahler nella versione Barshai. Nel novembre 2014 è stato poi a Haifa in Israele per dirigere con l'Orchestra Filarmonica di Haifa una produzione di Cavalleria e Pagliacci. Nel dicembre 2014 è stato invitato al Beirut Chants Festival per dirigere nel concerto di chiusura con la Filarmonica del Libano la Petite Messe Solennelle di Rossini. Invitato recentemente a Kazan (Russia) al teatro di stato per Aida, è stato nuovamente invitato per dirigere Rigoletto di Verdi. Nel marzo 2015 ha diretto al Teatro di Skopie Adriana Lecouvreur di Cilea e nel maggio dello stesso anno Aida e Simon Boccanegra. Recentemente ha diretto Rigoletto al festival Luglio Trapanese e Don Giovanni di Mozart al festival di Taormina, nel settembre scorso è stato invitato a Manaus (Brasile) presso il teatro del Festival per un concerto sinfonico con l'orchestra sinfonica di Manaus e in Bielorussia nel Teatro Bolshoi di Minsk ha diretto Nabucco di G. Verdi. Dal 31 dicembre 2015 al 7 gennaio 2016 sarà in Cina per una serie di concerti lirici sinfonici. Nel Febbraio prossimo a Kazan sarà impegnato in Nabucco e Aida. Nel prossimo aprile sarà sempre a Kazan per Lucia di Lammermoor e Trovatore. Nel Luglio sempre a Kazan per Turandot e Madama Butterfly. Vincitore di concorsi nazionali e internazionali. Premiato nel 2004 con il premio Città di Rovigo riconoscimento dato per meriti artistici. Tra le cariche istituzionali ricordiamo quella di Segretario Artistico dal 2003 al 2008 presso l'orchestra FilarmoniaVeneta e dal 2009 fino ad oggi quella di Direttore Artistico del Teatro Sociale di Rovigo. E' inoltre docente di Ruolo di oboe presso il Conservatorio F. Venezze di Rovigo. Lucia Clementi, arpa Considerata una delle migliori arpiste della sua generazione, Lucia Clementi nasce a Firenze dove inizia a studiar arpa al Conservatorio Cherubini. Si diploma con lode al Conservatorio G.B. Martini di Bologna, sotto la guida di A.N. Schirinzi e prosegue gli studi con Judith Liber alla S.R. Academy, University of Music di Tel-Aviv. E' regolarmente invitata ad esibirsi sia come solista che come musicista da camera dalle maggiori associazioni concertistiche italiane (Amici della Musica - Agimus) ed è stata ospite di numerosi prestigiosi festival in Italia e Germania. Nel 1989, ha tenuto la sua prima tournée di concerti solisti in USA, esibendosi nei teatri di Portland e nella maggiori città dell'Oregon. Durante lo stesso anno è stata invitata ad esibirsi come solista con l'Orchestra Filarmonica di Città del Messico. In Europa ha tenuto concerti in Irlanda, Cecoslovacchia, Germania, Romania e Ungheria, effettuando inoltre registrazioni radiofoniche e concerti in diretta radio. E' stata invitata ad esibirsi come solista con varie orchestra da camera italiane, inclusi Zephyr Ensemble di Palermo, l'Orchestra Sinfonica di Sanremo, The Harmonic Ensemble, Baroque Ensemble di Catania, Genoa Baroque Ensemble, Hyperion Group, 900 Mucia Group di Genova e l'Orchestra da Camera Fiorentina. Nell'ambito della musica contemporanea, ha fatto parte dell'Ensemble di Musica Contemporanea di Bologna, dell'Ensemble Kontra-Punkte di Fiesole e del Gruppo italiano di Musica contemporanea di Firenze con il quale ha tenuto concerti in Italia ed inciso in prima assoluta musiche di compositori contemporanei italiani e anche opere inedite di Luigi Dallapiccola. Ha inoltre registrato musiche inedite di Gaspare Spontini per soprano, fortepiano e arpa per la Arion di Parigi. Dal 1996 è membro del gruppo internazionale Europea Music Project di Ulm (Germania), come solista e camerista, con il quale ha registrato tre CD di musiche inedite di autori degli inizi del XX secolo e tiene regolarmente concerti n Europa. Insiee al medesimo ensemble, ha registrato concerti per la Bayeriche Rundfunk di Monaco. Si è esibita come prima Arpa con varie orchestre sitaliane e sotto la guida di stimati direttori come Metha, Oren, Accardo, Bellugi, Mandeal, Bertini Carella, De Bernart. Su invito di Zubin Mehta, ha suonato con la Israel Philarmonic Orchestra nel tour del 1986 in Germania, che così si esprimeva: "con grande sensibilità musicale ... Io credo che Lusia Clementi sia una musicista raffinata....". A Lucia sono stati dedicati vari brani per solo e musica da camera scritti da compositori italiani e americani come CV. Palermo, C.J. Boncompagni, A. Sidney, A. Fortunato, G. Cali, L. Mosca. Ha inoltre composto diversi duetti per vari strumenti e arpa pubblicati dalla Harphosphere Paris. Attualmente è docente titolare di arpa al Conservatorio V.Bellini di Palermo.

Accade a Palermo
Dal Al
Cerca il tuo soggiorno
Tipo
Stelle
Mappa della città
itinerario
Itinerari Tematici
itinerari
Cerca il tuo soggiorno
Tipo
Stelle
Mappa del turismo accessibile
Mappa del turismo accessibile
Centro Informazione Turistica
Centro Informazione Turistica
Fotogallery
fotogallery
Mappa del turismo accessibile
Mappa del turismo accessibile
Webmaster Credits Privacy Accessibilità Note Legali