logo

Turismo - Palermo Welcome

Palermo
+25°C
header
rss facebook twitter google+
Condividi
Annakàta Folk
new

Il 14 ottobre alle ore 11:30, al Baglio di Vito, Atrio del Teatro Ditirammu, andrà in scena "Annakàta Folk", regia Elisa Parrinello

Disegni e scenografie Francesca Picone

Produzione Ditirammu

Annàkata Folk è un progetto teatrale musicale rivolto soprattutto alle famiglie e ai giovani, ai bambini e alle scuole. Dal siciliano “Annacare” e  dall’italiano “oscillare, ondeggiare”, per la danza popolare “l’annacamento” è soprattutto un movimento tipico delle danzatrici popolari: “Annàcata ‘a dritta e annàcati ‘a manca”, ossia “ondeggia a destra e ondeggia a sinistra”.

Il progetto, che vuole essere un punto di riferimento culturale stabile per i giovani della nostra città, si sviluppa attraverso una breve visita guidata arricchita da musiche e atmosfere antiche fino allo spettacolo finale,  al fine di diffondere le arti e i mestieri della tradizione popolare siciliana.

Il termine folclore o folklore (dall'inglese folk, "popolo", e lore, "sapere") designa un insieme di forme di vita tradizionali tramandate spesso oralmente e riguardanti conoscenze, usi e costumi, miti, fiabe e leggende, filastrocche, proverbi e altre narrazioni, credenze popolari, musica, canto, danza eccetera in una determinata area geografica,  proprie,  soprattutto, dei ceti popolari.

Annàkata, attraverso i suoi spazi di incontro formativo, esprime la passione e la devozione per la storia del popolo siciliano e per le sue memorie.

Condivisione, conoscenza, divertimento sono i tre punti cardine dell’evento rivolto ad un pubblico di ogni età e, in particolare, ai bambini e ai ragazzi. Oltre alla centralità della musica e ai racconti proposti in diversi stili molto spesso divertenti, “Annàkata folk” aprirà di fatto, una nuova rassegna di Teatro Musicale Folk in forma laboratoriale.

Il pubblico partecipante sarà accolto da artisti della compagnia Ditirammu, attori, danzatori e musicisti e dai nostri esperti che mostreranno manufatti artigianali come strumenti musicali, scenografie, edicole votive, cartelloni,  utilizzati per rappresentare gli usi e i costumi della nostra tradizione.

L’invito ha lo scopo di promuovere l’arte popolare siciliana per mezzo di varie discipline amalgamate in un’unica performance nella quale i partecipanti potranno sentirsi parte integrante di un’attività formativa e artistica orientata alla libertà interpretativa attraverso il continuo scambio tra storia antica e modernità.

Lo spettacolo/laboratorio verrà suddiviso in tre diversi momenti:

1• Benvenuto e visita guidata del teatro:

I nostri esperti accoglieranno il pubblico all’interno dei nostri locali; sarà illustrata la storia del Teatro Ditirammu dei suoi fondatori e di Palazzo Petrulla che ne ospita gli spazi.

2•Conoscenza degli strumenti e dei cartelloni scenografici:

Saranno mostrati strumenti musicali, attrezzeria scenica, vari esempi di pittura popolare e i cartelloni dei cantastorie che a conclusione dello spettacolo/laboratorio verranno utilizzati  dai Danzastorie.

3• Annàkata”:

Fase conclusiva dell’evento sarà lo spettacolo Annàkata folk, dove gli spettatori potranno assistere al risultato finale del progetto proposto.

Maggiori informazioni sul sito del Teatro Ditirammu

Accade a Palermo
Dal Al
Cerca il tuo soggiorno
Tipo
Stelle
Mappa della città
itinerario
Itinerari Tematici
itinerari
Cerca il tuo soggiorno
Tipo
Stelle
Mappa del turismo accessibile
Mappa del turismo accessibile
Centro Informazione Turistica
Centro Informazione Turistica
Fotogallery
fotogallery
Mappa del turismo accessibile
Mappa del turismo accessibile
Webmaster Credits Privacy Accessibilità Note Legali