logo

Turismo - Palermo Welcome

Palermo
+25°C
header
rss facebook twitter
Condividi
Mario Ancillotti al Politeama Garibaldi
new

L'Orchestra Sinfonica Siciliana, con direttore e flautista Mario Ancillotti, presenta nel concerto che verrà eseguito al Politeama Garibaldi venerdì 11 marzo alle ore 21 e sabato 12 marzo alle ore 17,30 le musiche di quattro grandi compositori: Bach, Mozart, Schubert e Brahms Chiamate anche Ouvertures, le quattro Suites per orchestra di Bach sono opere d'occasione e di consumo che rispondono alla passione, divenuta una vera e propria moda presso l'aristocrazia tedesca, per i raffinati costumi francesi e per la danza. Nonostante il carattere occasionale di questa musica di intrattenimento, nelle Suites che Bach poteva scrivere senza eccessivo impegno, si nota la tipica curiosità bachiana per la sperimentazione di nuove forme all'interno di convenzioni consolidate dalla tradizione, alle quali egli rimase, in alcuni punti, fedele. Composto, su commissione del ricco olandese di nome Willem De Jean o, secondo alcune fonti, Dechamps, il Concerto per flauto e orchestra in sol maggiore K. 313 impegnò notevolmente Mozart, che non amava particolarmente questo strumento, in quanto allettato dalla proposta economica che gli consentiva di sistemare, in qualche modo, le già dissestate finanze. Alla fine Mozart non riuscì ad ottemperare agli obblighi della committenza non potendo portare a completamento l'ordine che comprendeva la composizione di altri brani e De Jean, per nulla soddisfatto del lavoro, decise di non pagare l'intera somma pattuita. Nonostante il suo scarso amore per il flauto, Mozart scrisse con particolare cura la parte solistica mostrando, invece, di conoscere perfettamente le caratteristiche tecniche ed espressive di questo strumento. La Sinfonia n. 8 "Incompiuta", di Schubert è così chiamata perché priva degli ultimi due movimenti rispetto ai quattro complessivi che tradizionalmente costituivano, nel periodo classico, questa forma. La sinfonia fu eseguita per la prima volta postuma ben 43 anni dopo la sua composizione, il 17 dicembre 1865 a Vienna sotto la direzione di Johann Herbeck, che, per l'occasione, aggiunse come Finale l'ultimo movimento della Terza sinfonia dello stesso Schubert. La scelta della tonalità di si minore, mai utilizzata da Haydn, Mozart e Beethoven, oltre a costituire uno strappo con il classicismo, apre le porte alla temperie romantica e permette a Schubert di esprimere gli angosciosi tormenti del suo animo tra immagini di morte e momenti sognanti che hanno nella memoria la loro origine. La Tragica, composta da Brahms nel 1880, nello stesso periodo dell'Accademica, con la quale condivide l'occasione della sua composizione, si presenta complementare per la sua natura, in quanto sembra soddisfare il bisogno dell'autore di esprimere la malinconia del suo animo dopo il gioco musicale dell'Op. 80. Già alla prima esecuzione avvenuta in un concerto della Filarmonica di Vienna sotto la direzione di Hans Richter il 26 dicembre 1880, l'Ouverture suscitò consensi favorevoli condivisi, in seguito, con l'Accademica a Breslavia, a Münster e in molte città olandesi. Ingressi al botteghino da euro 10,00 a euro 25,00. Riduzioni per junior, senior, enti convenzionati e possessori di carte sconto. Info: 091 6072532 - biglietteria@orchestrasinfonicasiciliana.it. Note biografiche Mario Ancillotti La figura di Mario Ancillotti nel campo musicale non ha bisogno di presentazioni. E' uno dei musicisti più rappresentativi italiani, sia nell'ambito dello strumento di elezione, il flauto, che nella sua più recente attività, quella di organizzatore e direttore. La sua fama è universalmente riconosciuta ed ha avuto attività nei cinque continenti. Nato nel 1946 si è formato al Conservatorio di Firenze dove ha avuto la possibilità di frequentare e collaborare con i grandi musicisti che lì vi insegnavano: Luigi Dallapiccola, Roberto Lupi, Carlo Prosperi, Franco Rossi, Piero Farulli, Piero Bellugi, etc. Successivamente si trasferiva a Roma ricoprendo assieme a Severino Gazzelloni l'incarico di 1° Flauto dell'Orchestra della Rai di Roma e successivamente di Santa Cecilia. Dopo otto anni, abbandonata l'orchestra, si è dedicato interamente all'attività solistica che lo ha portato a collaborare con tutti i maggiori musicisti: da Accardo a Muti, da Berio a Petrassi, Penderecki, Sciarrino, Henze, Canino, Spivakov, Giuranna, e suonare sotto la guida di Maag, Bellugi, Cambreling, Bour, Soudant, Gelmetti, Penderecki, Ferro, Melles, Lu Jia, Muhai Tang, etc. Ha insegnato per più di venti anni ai Corsi Speciali di Perfezionamento della Scuola di Musica di Fiesole, corsi che riuniscono i più titolati musicisti da tutto il mondo. E' inoltre docente da 18 anni alla Scuola Universitaria di Musica di Lugano, uno fra i pochissimi musicisti italiani che tengono insegnamenti universitari all'estero e tiene corsi e seminari in varie parti del mondo. La realizzazione del complesso Nuovo Contrappunto, nato in seno alla Scuola di Fiesole, di cui è direttore ed animatore, è il coronamento della sua attività di musicista che non si è mai limitata alla sola esecuzione musicale, ma si è lanciata ben presto nell'organizzazione e nella direzione musicale. I progetti nati e divulgati con il Nuovo Contrappunto, hanno avuto il plauso e l'invito delle società musicali più importanti d'Italia, e l' uscita in poco più di un anno di ben due CD con musiche di Debussy, Ravel e de Falla per la rivista Amadeus nella veste di direttore e solista, e soprattutto la realizzazione della manifestazione SUONI RIFLESSI, da lui ideata, ha interessato tutto l'ambiente musicale tanto da avere l'aiuto incondizionato degli Enti Locali toscani. Questo lo ha portato ad avere numerosi inviti come direttore esibendosi anche in questa veste a fianco di orchestre e solisti di primissimo piano.. Dunque, figura di musicista a tutto tondo con interessi e partecipazioni anche fuori dell'ambito strettamente musicale che ne fanno un personaggio moderno e di ampio respiro culturale.

Accade a Palermo
Dal Al
Cerca il tuo soggiorno
Tipo
Stelle
Mappa della città
itinerario
Itinerari Tematici
itinerari
Cerca il tuo soggiorno
Tipo
Stelle
Mappa del turismo accessibile
Mappa del turismo accessibile
Centro Informazione Turistica
Centro Informazione Turistica
Fotogallery
fotogallery
Mappa del turismo accessibile
Mappa del turismo accessibile
Webmaster Credits Privacy Accessibilità Note Legali