Notte dei bianchi

Immagine - Notte dei bianchi
dal 07 Dicembre 2019 al 07 Dicembre 2019

Nell’ambito di BAM19-Biennale Arcipelago Mediterraneo, la Regione Siciliana,  Dipartimento Regionale dei Beni Culturali e la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis sono presenti con diversi progetti che, all’interno del tema guida “Oltre il muro”, svolgono un percorso con una coerenza propria, modulata sulla attività dagli istituti museali e parchi regionali, luoghi della cultura radicati sul territorio,  da cui scaturiscono opportunità di dialogo essenziali per BAM che in questa sua stagione ha scelto la Sicilia e Palermo.

All’Oratorio dei Bianchi, sabato 7 dicembre dalle ore 21 alle ore 24 avrà luogo Notte dei Bianchi.  Suoni, parole, segni, oltre i  muri all’Oratorio . (Ingresso gratuito)

Performance itinerante a cura di Alfio Scuderi

Produzione esecutiva e organizzazione generale : Andrea Peria per Terzo Millennio srl - Progetti Artistici con la partecipazione degli artisti (in ordine di apparizione):

ANGELO SICURELLA: musica elettronica

GIANNI GEBBIA: sax solo

SILVIA AJELLI: narrazione

IGOR SCALISI PALMINTERI: pittura

DARIO SULIS: percussioni

GIOVANNA VELARDI: danza

Un laboratorio creativo nello spazio, una costruzione estemporanea d’immagini, musica, danza e parole, in cui sei artisti/performer saranno invitati attraverso altrettante performance dal vivo a raccontare/interpretare le opere e i luoghi dell’Oratorio dei Bianchi . Il risultato sarà una grande installazione, una "mostra vivente", un percorso unico ed originale in cui i linguaggi del contemporaneo si fonderanno con l’arte classica e con la storia della città, per ribadire con forza l’unicità dell’arte e delle arti, fuori da schemi e da categorie. Le performances degli artisti si fonderanno con le opere d’arte esposte, con i luoghi dell’Oratorio e con la loro storia, provando a diventare per una notte un’opera unica. I linguaggi del contemporaneo si mischieranno in unica creazione, in un'originale ed inedito percorso per quadri dentro lo spazio.                                                                              

L’Oratorio dei Bianchi esprime la sua identità di palinsesto, sintesi della storia di Palermo, dalle testimonianze della cittadella fortificata della Kalsa medioevale, alla monumentalità barocca, alla odierna realtà museale unica per gli arredi e le collezioni che racchiude, volta a cogliere anche dai segni del contemporaneo la varietà di linguaggi ed espressioni artistiche visive, musicali, letterarie, teatrali, in dialogo con il principio dell'unità delle arti che fu alla base dell'estetica barocca.

Data pubblicazione: 21/11/2019