Manon Lescaut

Immagine - Manon Lescaut
dal 21 Ottobre 2020 al 24 Ottobre 2020

Dal 21 al 24 ottobre, alle ore 20:00, nella Sala Grande del Teatro Massimo, avrà luogo il concerto "Manon Lescaut"

Mercoledì 21 Ottobre alle 20.00 al Teatro Massimo di Palermo debutta Manon Lescaut, dramma lirico in quattro atti di Giacomo Puccini, uno dei gioielli operistici di fine Ottocento, proposto in forma di concerto con la direzione di Jader Bignamini. Orchestra e Coro del Teatro Massimo.

Maestro del Coro Ciro Visco. In scena un cast di rilievo internazionale: da Anna Pirozzi e Maria José Siri che interpretano Manon e Yusif Eyvazov e Carlo Ventre per il Cavaliere Des Grieux.

E ancora Alessio Arduini (Lescaut, 21, 23), l’applaudito interprete del recente Don Giovanni e Andrea Vincenzo Bonsignore (Lescaut 22, 24), Matteo Mezzaro (Edmondo, maestro di ballo e lampionaio), Luca Dall’Amico (Geronte di Ravoir), Giuseppe Esposito (l'oste), Adriana Di Paola (Il musico), Antonio Barbagallo (Sergente degli arcieri) e Cosimo Diano (Comandante di marina).
Repliche fino al 24 ottobre.
 
Terza opera del catalogo di Puccini, Manon Lescaut trae le sue origini da un romanzo settecentesco dell’Abate Antoine François Prévost, riscritto a più mani nel 1893 da Marco Praga, Domenico Oliva, Luigi Illica e ancora da Ruggero Leoncavallo, Giulio Ricordi, Giuseppe Adami e dallo stesso Puccini, mai contento dei risultati raggiunti, tanto da pubblicare anonimo il libretto più volte rimaneggiato. L’opera, nonostante la scrittura tormentata, ebbe fin dal suo debutto al Teatro Regio di Torino, un successo incondizionato di pubblico e di critica che si perpetua ancora oggi nei teatri di tutto il mondo.

Tormentata è anche la vicenda narrata, la parabola infelice di Manon, ragazza vivace e gentile, trasformata dalla vita e dalla passione disperata per il suo uomo in una donna infelice - in una “deserta donna” come recita il libretto - che pagherà con la vita gli errori commessi in nome dell’amore (“Le mie colpe … travolgerà l’oblio, ma l’amor mio … non muore”).

Il dramma in forma di concerto è suddiviso in quattro atti della durata complessiva di 2 ore e 30 minuti compreso un intervallo.

A interpretare Manon, nel primo cast Anna Pirozzi, soprano drammatico tra i più affermati e nel secondo cast l’uruguayana Maria José Siri, fra i maggiori soprani di oggi nel repertorio verdiano e pucciniano. Insieme sostituiscono Angela Gheorghiu, bloccata dalla quarantena impostale dal suo paese di residenza per l’emergenza Coronavirus, che ha dovuto annullare suo malgrado la presenza a Palermo.

Nei panni di Des Grieux il tenore azero Yusif Eyvazov, di ritorno a Palermo dopo il successo del recital con Anna Netrebko la scorsa estate al Teatro di Verdura, e il tenore uruguayano Carlo Ventre, che l’anno scorso era stato un acclamato Canio in Pagliacci.
 
Dirige il Maestro Jader Bignamini, direttore musicale della Detroit Symphony Orchestra e direttore residente dell’orchestra La Verdi di Milano, tra i più giovani e apprezzati direttori italiani nel mondo.

Biglietti da 15 a 40 euro in vendita on line su TicketOne.it e presso la biglietteria del Teatro Massimo dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle 15 e nel giorno dell’opera da due ore prima dell'inizio.

Maggiori informazioni sul sito del Teatro Massimo

Data pubblicazione: 12/10/2020