Chiesa di San Francesco Saverio

foto

Realizzata tra il 1685 e il 1710 in stile barocco dall’architetto gesuita Angelo Italia. Il monumento è ispirato agli edifici borrominiani di Roma tanto nella generale concezione della pianta e dell’alzato quanto nei bizzarri particolari architettonici. L’esterno è dominato da un’ampia cupola cui sottostanno altre quattro cupolette minori.

La facciata si sviluppa longitudinalmente, uniforme al primo ordine ma animata al secondo dai vivaci campanili (di cui uno ipotetico) e dal corpo centrale di moderata altezza. Il suo interno ha uno schema a croce “greca”, con le quattro cappelle angolari di forma esagonale, circondate da colonnati; tutto ciò da luogo ad uno spazio centrale ottagonale da cui si sviluppa la cupola sorretta da coppie di colonne e dagli archi che delimitano le cappelle.

All’estrema ricchezza dell’articolazione spaziale si unisce un elegante manto decorativo in marmi mischi, realizzato tra la fine del XVII e l’inizio del XVIII secolo da Tommaso Maria Sciacca.

La chiesa accoglie alcune notevoli opere d’arte: la prima cappella a sinistra è quella di S. Calcedonio con quadro del santo di Gaspare Serenario e nella terza cappella di destra è la statua lignea di S. Michele Arcangelo opera del trapanese Antonio Rallo.

Accessibile non vedenti Accessibile non vedenti
Accessibile diversamente abili Accessibile diversamente abili
Piazza San Francesco Saverio 90134 - Palermo (PA) Tel: 0916517052

Cellulare:

3283227667

Orari:

Dal lunedì al venerdì ore 9.30 - 12.00 - domenica 10.30 - 12.30. 

Sabato chiuso.

Ente gestore:

Arcidiocesi di Palermo, Corso Vittorio Emanuele, 461 90134 - Palermo ()