Chiesa di San Giovanni degli Eremiti

Chiesa di San Giovanni degli Eremiti

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti, uno dei più insigni edifici medievali di Palermo e uno dei monumenti-simbolo della città, fu costruita in epoca normanna, tra il 1130 e il 1148, sotto il regno di Ruggero II, ma radicalmente restaurata nel 1882 da Giuseppe Patricolo.

Il modulo costruttivo interno della chiesa è dato da una struttura cubica sormontata da una cupola. Tale modulo si ripete cinque volte: due nelle campate dell’unica navata, tre nel transetto. L’accostamento del quadrato, che rappresenta la terra, al cerchio, che rappresenta il cielo, ricorre sia nella cultura islamica fatimita sia in quella bizantina. L’interno è nudo e raccolto.

La navata centrale è suddivisa trasversalmente da un robusto arco ogivale uguale all’altro che limita anteriormente il transetto. Questo ha tre absidi semicircolari delle quali solo la centrale si pronunzia all’esterno oltre la struttura del muro. Annesso alla chiesa, vi è il Chiostro, di datazione problematica, verosimilmente del XIII secolo. Esso si presenta di forma rettangolare, con gli archi a sesto acuto su colonnine binate.

Bagno diversamente abili Bagno diversamente abili
Via Dei Benedettini 90134 - Palermo (PA) Tel: 0916515019

Orari:

Dal lunedì al sabato ore 9.00 - 19.00; domenica e festivi 09.00 - 13.30.

Modalità di ingresso e prezzi:

Prezzo di ingresso euro 6, ridotto insegnanti e ragazzi euro 3.

Possibilità di acquisto biglietto cumulativo per: S.Giovanni degli Eremiti, Chiostro di Monreale, Zisa e Cuba costo euro 12 - validità 2 gg.; ridotto 50% per insegnanti+alunni; gratis per i minorenni e gli over 65.

La prima domenica del mese l'ingresso è gratuito.

Ente gestore:

Regione Siciliana, Via Ausonia, 122 90146 - Palermo ()