Chiesa di Santo Spirito o dei Vespri

Chiesa di Santo Spirito o dei Vespri

Nel luogo dove oggi è ubicata la chiesa, tra il 1173 ed il 1178 venne costruito il monastero cistercense di S. Spirito dove avvenne, nel 1282, lo storico episodio dei cosiddetti “Vespri siciliani”: il 31 marzo, lunedì di Pasqua, nell’ora del vespro, un soldato francese recò offesa all’onore di una giovane siciliana accompagnata dal consorte, il quale, per difendere la moglie, riuscì a sottrargli la spada e a ucciderlo; tale gesto costituì la scintilla che dette inizio alla rivolta e, quindi alla scacciata dei francesi dalla Sicilia.

Passato ai Padri Olivetani, costretti a lasciare il convento dello Spasimo nel 1573, fu rimaneggiato in epoca barocca e risultava abbandonato alla fine del ‘700 quando, per volere del vicerè Caracciolo, venne creato il cimitero di S. Orsola, così chiamato, poiché, era la Santa protettrice della Compagnia dell’Orazione della morte che si occupò della sua realizzazione. Nel 1882 la chiesa fu sottoposta a pesanti lavori di restauro che, seppure con qualche fantasia, riportarono alla luce le strutture normanne. Infatti l’edificio rappresenta il risultato armonioso di una contaminazione fra gli stili arabo-normanno e gotico.

Le pareti esterne sono decorate con eleganti fasce bicrome; l’interno è distribuito in tre navate da massicci pilastri, circolari nelle navate e rettangolari nel transetto; le tre absidi sono introdotte da colonnine inalveolate. Sopra l'altare maggiore è posto un Cristo dipinto su tavola di legno del XVI secolo.

Accessibile non vedenti Accessibile non vedenti
Accessibile diversamente abili Accessibile diversamente abili
Bagno diversamente abili Bagno diversamente abili
Posteggio diversamente abili Posteggio diversamente abili
Via Santo Spirito 90139 - Palermo (PA) Tel: 091422691

Orari:

Tutti i giorni: 9.00 - 12.00

Ente gestore:

Arcidiocesi di Palermo, Corso Vittorio Emanuele, 461 90134 - Palermo ()