XXXI stagione di musica dell’associazione Kandinskij

Immagine - XXXI stagione di musica dell’associazione Kandinskij
dal 04 Dicembre 2022 al 04 Dicembre 2022

Un prezioso concerto barocco per il secondo appuntamento della trentunesima stagione di musica dell’associazione Kandinskij. Il concerto – in programma domenica prossima (4 dicembre) alle 19 nell’Oratorio dell’Immacolatella (via Immacolatella 1) – avrà come protagonista Il Serpotta Musica Antiqua Ensemble, formazione prodotta dall’associazione Kandinskij, guidata dalla clavicembalista messicana Daniela Lopez Quesada, completata dal soprano Martina Licari, da Gioacchino Comparetto (oboe e flauto dolce), Karla Alejandra Bocaz Muñoz (violino), Riccardo Palumbo (violoncello) e Giulio Falzone (tiorba e chitarra barocca). Affronteranno un programma barocco per voce e strumenti, che comprende “Mi palpita il cor HWV 132”, cantata per soprano, oboe e basso continuo di Händel,  il “Trio sonata in la minore TWV 42:1” di Telemann, la “Cantata Weichet nur, betrübte Schatten, BWV 202 di Bach, il “Quartieme Concert Royaux di Couperin e la “Cantata L’Ile de Delos” di  Élisabeth Jacquet de La Guerre.

E’ stato invece rinviato il concerto di Salvatore Bonafede (contaminazioni tra canzoni di Gershwin  e i Lieder di Schubert e Schumann), in programma per domenica 11 dicembre. Gli spettatori possono decidere se conservare il biglietto per la nuova data oppure chiedere il rimborso.

La stagione, curata da Aldo Lombardo,  è organizzata dall’Associazione Kandinskij con il supporto del Ministero della Cultura, dell’assessorato regionale al Turismo, il patrocinio dell’assessorato comunale alla Cultura; in partenariato con l’European Orgel Festival, l’AIAM (Associazione italiana attività musicali), la Casa discografica Diaphone, il SimUA (Sistema museale di Ateneo), la Compagnia dell’Immacolata Concezione e Coopculture.

BIGLIETTI + PREVENDITA + INFO:

Intero € 10  • Ridotto studenti e over 70: € 5 • soci Associazione Kandinskij€ 2.

Abbonamento € 30/15 - Info: Associazione Kandinskij - Tel. 3282150835 - 091.5076861  - asskandi@asskandi.it. Contatto WA  328.2150835

Tickets online: www.coopculture.it | Prevendita: Orto Botanico

IL SERPOTTA

Martina Licari, soprano. A nove anni inizia la sua esperienza musicale, fino a 18 anni fa parte del coro di voci bianche del Conservatorio Scarlatti di Palermo. Nel 2018 completa il suo percorso di studi al Conservatorio con il massimo dei voti e la lode, sotto la guida di Filomena Schettino.  Nel 2020 debutta a La Fenice di Venezia È vincitrice di diversi concorsi tra cui la I edizione del “Voci Olimpiche” . Svolge un’intensa attività concertistica che la vede impegnata con prestigiose realtà musicali  come gli ensemble Seicentonovecento , Arianna Art Ensemble, l’Ensemble di musica antica Alessandro Scarlatti, l’Orchestra Sinfonica Siciliana e l’Orchestra Nazionale Barocca dei Conservatori.

Gioacchino Comparetto, oboista e flautista, si è diplomato con lode in flauto dolce nel 2012 sotto la guida di Piero Cartosio al Conservatorio di Palermo. Ha poi conseguito, con lode e menzione, la laurea di secondo livello in flauto dolce ed in seguito in oboe barocco e classico, quest’ultima sotto la guida di S. Vezzani. Ha studiato tra gli altri con Josep Domenech ad Amsterdam e con Paolo Grazzi al Conservatorio di Verona. Vincitore di diversi premi collabora con diversi ensemble di musica antica e popolare, con i quali ha partecipato a vari festival, in Grecia, in Svizzera, in Francia, in USA. Ha tenuto concerti, come flautista ed oboista, per diversi gruppi. Ha approfondito anche il repertorio contemporaneo tenendo concerti per flauto dolce ed elettronica, con varie esibizioni all’estero. È docente di oboe barocco e classico al Conservatorio di Palermo.

Karla Alejandra Bocaz Muñoz, violinista. Nata in Cile nel 1990, studia violino dal 2007 al Conservatorio dell’Università Cattolica del Cile con David Núñez e Oriana Silva diplomandosi nel 2015. Dal 2011 studia il violino barocco con il maestro cileno Raúl Orellana, e collabora con importanti gruppi cileni dediti all’interpretazione e alla ricerca della musica barocca coloniale latinoamericana e della musica barocca europea, suonando nelle più prestigiose sale di concerto, festival e stagioni di concerti in Cile e in America del sud. Nel 2018 si trasferisce in Italia per continuare i suoi studi al Conservatorio Scarlatti di Palermo con Enrico Onofri e diplomarsi con il massimo dei voti nel 2021 sotto la guida di Nicholas Robinson. Ha suonato in festival e stagioni italiane e all’estero tra cui Marchesato Opera Festival, Early Music Festival Roma, Festwochen der Alten Music Innsbruck, Roma Festival Barocco. Ha inciso per Glossa e La Musica con i gruppi La Chimera e Orchestra Nazionale Barocca.

Riccardo Palumbo, violoncellista, è nato il 7 gennaio 1994. A 8 anni è entrato al Conservatorio di Palermo. Ha partecipato a varie masterclass e concorsi, tra cui quello di Caccamo (PA) dove nel 2004 ha vinto il 1° premio assoluto della sua categoria. Dal 2007 è passato sotto la guida di Giovanni Sollima diplomandosi nel 2012 con il massimo dei voti. Nel 2013 entra al Mozarteum di Salisburgo dove si laurea nel 2016 col massimo dei voti. Successivamente, nel 2017, ha frequentato il Post Graduate in Barock Cello presso la stessa università.

Giulio Falzone, tiorba e chitarra barocca. Nato a Palermo nel 1998, si è diplomato a pieni voti in Chitarra presso il Conservatorio “Alessandro Scarlatti” . Appassionato di musica antica, inizia il percorso di formazione di tiorba e chitarra barocca con Michele Carreca, perfezionandosi con  Daniel Zapico ed Andrea De Carlo. Svolge un’intensa attività concertistica come continuista e collabora con diverse formazioni di musica antica.Tra le importanti collaborazioni ha suonato per la Fondazione Teatro Massimo di Palermo  partecipando come tiorbista all’opera “Dido And Aeneas” di H.Purcell, sotto la direzione di Gabriele Ferro per la stagione operistica del 2021.

Daniela López Quesada, clavicembalista. Nata a Città del Messico, ha conseguito nel 2019 il diploma accademico di primo livello con il massimo dei voti; attualmente frequenta il biennio superiore di clavicembalo e tastiere storiche sotto la guida di Basilio Timpanaro. Ha frequentato diverse masterclass con Francesco Corti, Guido Morini, Marco Silvi, Sonia Lee, Pedro Bonet, Ingomar Rainer e Stefano Molardi. Nel 2016 è stata finalista del concorso di clavicembalo “Gianni Gambi”. Nel 2018 ha vinto la selezione, tra studenti di tutti i Conservatori italiani, come clavicembalista dell'Orchestra Nazionale Barocca dei Conservatori. Vincitrice di borsa di studio, lavora dal 2018 come maestro al cembalo delle classi di canto rinascimentale e barocco e strumenti ad arco del Conservatorio di Palermo. Ha già al suo attivo una vivace attività concertistica, sia come solista che come continuista al cembalo e/o all’organo. Ha suonato per Palermo Musica Antica; Musica nell’Agora al Museo Salinas; Festival Invisibilia: Parole, immagini, suoni del sacro; Roma Festival Barocco; Teatro Massimo; Marchesato Opera Festival; Festival Trigonale; Festival Tartini e Festival Gaudete!

Ha collaborato con solisti come Gemma Bertagnoli, Enrico Gatti, Marcello Gatti, Caetano Nasilo, Marie Rouquie, Edoardo Egüez, Sabina Colonna, Barbara Kusa, Fillipo Mineccia.

Data pubblicazione: 30/11/2022