Chiesa di Sant'Eulalia dei Catalani

Chiesa di Sant'Eulalia dei Catalani

Fu costruita nel XV secolo per volere della comunità di mercanti catalani stabilitisi a Palermo intorno al XIII secolo. Il complesso è composto, oltre che dalla chiesa,anche da una serie di edifici, i quali hanno subito diverse trasformazioni, durante i secoli. Il complesso è di proprietà dello Stato spagnolo ed è diventata la sede del centro di cultura spagnola. Sulla strada si affaccia solo il fronte d’ingresso, costruito nel tardo ‘500 secondo lo stile plateresco, importato dalla Spagna.

Si tratta di un’articolata facciata, intelaiata da colonne e trabeazioni, disposta su tre ordini; negli ultimi sono alcune interessanti decorazioni: nel secondo ordine grandi arcate racchiudono stemmi e fregi; nel terzo, ghirlande a motivi floreali incorniciano busti di re aragonesi. Un passaggio scoperto immette alla chiesa, costruita nelle sue forme attuali, nel 1630 e lasciata incompleta. L’edificio ha pianta a croce greca su base quadrata; quattro pilastri dovevano sostenere la cupola mai costruita; una trabeazione continua corre sotto le volte, unificando lo spazio, suddiviso lateralmente da archi centrici; nei pennacchi si scorgono affreschi seicenteschi, mentre il paramento murario è intonacato con particolari architettonici in pietra.

Per le strutture interne sono state usate colonne in marmo provenienti da Barcellona. La chiesa possedeva alcuni buoni arredi e tele del XVII secolo, oggi al Museo Diocesano.

Accessibile non vedenti Accessibile non vedenti
Accessibile diversamente abili Accessibile diversamente abili
Via Argenteria Nuova, 33 90133 - Palermo (PA) Tel: 0918430481

Orari:

Dal lunedì a giovedì dalle ore 9.00 alle ore 13.30 e dalle ore 15.30 alle ore 18.30; il venerdì dalle ore 8.00 alle ore 15.00. 

Nel mese di luglio: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 15.00.

Chiusa sabato, domenica e festivi.

Ente gestore:

Arcidiocesi di Palermo, Corso Vittorio Emanuele, 461 90134 - Palermo ()