Chiesa di Santa Maria della Pietà

Chiesa di Santa Maria della Pietà

Costruita nel 1678 dall’architetto Giacomo Amato per le suore domenicane che avevano il loro convento nel Palazzo Abatellis. Rappresenta un ottimo esempio di chiesa in stile barocco dove il prospetto è una chiara derivazione da esempi romani, con una impostazione su due ordini in cui si dà forte risalto all’effetto chiaroscurale, ottenuto con la posizione sporgente delle colonne, l’inserimento di nicchie e rosoni e la prepotente figuratività della finestra circolare; ne deriva una ricomposizione di elementi classici, in reciproca relazione dinamica, tipica di un gusto colto e raffinato.

L’interno è ad unica navata con altari laterali e coro all’ingresso, sostenuto da agili colonne; si conclude con un cappellone semicircolare dove è posto l’altare maggiore. La decorazione, in stucco e oro, si fonde con estrema eleganza alla composizione spaziale dei paramenti murari. La chiesa conserva importantissime opere pittoriche settecentesche che ne fanno una vera galleria di quel gusto pieno, dinamico, di grande ricchezza cromatica, che fu tipico del XVIII secolo. Le decorazioni a stucchi furono eseguite da Giacomo e Procopio Serpotta e gli splendidi affreschi furono realizzati da Guglielmo Borremans. Nel coro è la grande grata dorata che rappresenta il sole nascente e la Fede che illumina la vita delle religiose.

La volta, compositivamente elaborata, fu affrescata nel 1708 da Antonio Grano e rappresenta il “Trionfo dell’Ordine Domenicano”. L’altare maggiore in marmi vari, ha disegno neoclassico con la mensa sostenuta da angioli dorati e prezioso tabernacolo in lapislazzuli e diaspro.

Via Torremuzza, 1 90133 - Palermo (PA) Tel: 0916165266

Orari:

Da lunedì a sabato: 9.00 - 12.00 e 16.00 - 17.30.

Domenica e festivi: 9.00 - 12.00.

Ente gestore:

Arcidiocesi di Palermo, Corso Vittorio Emanuele, 461 90134 - Palermo ()