Palazzo Ziino

Palazzo Ziino

L'edificio che fu dimora della famiglia dell'avvocato Ottavio Ziino, espressione della più alta borghesia emergente di Palermo venne progettato dal fratello Nunzio Ziino e fu inaugurato nel 1895.

Concepito nel gusto neoclassico della Palermo tardo-ottocentesca, dal punto di vista architettonico riprende il modello distributivo funzionale dei palazzi settecenteschi: l'ampio androne carraio, lo scalone in marmo di Carrara, i locali al piano terra, il piano nobile con gli ambienti di rappresentanza, i piani superiori per le abitazioni della famiglia e del personale.

Alla realizzazione e decorazione degli interni collaborarono i migliori artisti del tempo: Rocco Lentini, Giuseppe Enea, Giuseppe Damiani Almeyda, Ernesto Basile.

Dopo l’ultimo conflitto mondiale, il palazzo subì un periodo di abbandono e di sistematica devastazione ad opera dei ladri, fino al 1985, quando il palazzo fu acquistato dal Comune di Palermo, il quale lo adibì a sede di uffici amministrativi e spazi espositivi per mostre temporanee.

Accessibile diversamente abili Accessibile diversamente abili
Bagno diversamente abili Bagno diversamente abili
Via Dante, 53 90141 - Palermo (PA) Tel: 0917407800

Orari:

Mostre d'arte dal martedì alla domenica dalle ore 9.30 alle 19.30.
Mediateca dal martedì al sabato dalle 9.00 alle 19.00.
Domenica dalle 10.00 alle 18.00.

Servizi:

Sede dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Palermo

Ente gestore:

Comune di Palermo, Piazza Pretoria, 1 90100 - Palermo ()