Palazzo Belmonte Riso

Palazzo Belmonte Riso

L’area su cui sorse il palazzo era occupata fin dal XVI secolo da palazzo Afflitto, il quale fu acquistato da Giuseppe Emanuele Ventimiglia e Cottone, principe di Belmonte, che lo fece riedificare completamente da Giuseppe Venanzio Marvuglia a partire dal 1780.

Passato ai principi di Pandolfina e nel 1841 a Giovanni Riso, divenne nel 1935 “Casa del Fascio”; centrato dai bombardamenti del 1943 fu abbandonato ai vandali che asportarono quanto non distrutto dalle bombe. Il prospetto è l’unica struttura rimasta integra ed è caratterizzato dalla presenza di lesene ornate da capitelli; da un portale d’ingresso affiancato da colonne e da una lunga balconata, corrispondente al piano nobile.

Dopo un attento restauro, dal 2005 è divenuto sede del Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia; il cui percorso espositivo, curato da Francesco Andolina, parte da una prima tranche di opere che coprono circa sessant'anni di storia, dai siciliani Carla Accardi, Pietro Consagra, Salvo, Antonio Sanfilippo ed Emilio Isgro', fino a Croce Taravella, Alessandro Bazan, Laboratorio Saccardi, con un'incursione autorizzata di chi ha lavorato in Sicilia, Jannis Kounellis, Richard Long, Christian Boltanski. Oltre alla colleazione permanente, il museo ospita, anche delle mostre temporanee.

Non accessibile non vedenti Non accessibile non vedenti
Non Accessibile diversamente abili Non Accessibile diversamente abili
Via Vittorio Emanuele, 365 90134 - Palermo (PA) Tel: 091587717

Orari:

Dal 10 gennaio al 31 marzo 2019 il Museo Riso osserverà il seguente orario di apertura al pubblico: tutti i giorni dalle 10:00 alle 20:00 ultimo ingresso alle 19:30, lunedì chiuso.

Modalità di ingresso e prezzi:

Orario biglietteria
martedì, mercoledì, domenica: 10:00 – 19:30.
giovedì, venerdì, sabato: 10:00 – 23:30.
lunedì chiuso, eccetto i festivi

Ingresso 
Intero € 6,00
Intero Museo Riso + Casa delle farfalle € 8,00 (5,00+3,00)*
* il lunedì solo apertura per visitare la Casa delle farfalle e piano terra del Palazzo.

L’ingresso è libero:
la prima Domenica di ogni mese e in occasione di particolari avvenimenti, sia in ambito regionale che locale, resi noti attraverso il sito web dell’Assessorato Beni culturali e Identità siciliana.

L’ingresso è agevolato, con riduzione del 50% del biglietto di ingresso:
ai cittadini dell’Unione europea di età compresa tra i 18 e i 25 anni. Le medesime agevolazioni si applicano ai cittadini di Paesi non comunitari “a condizione di reciprocità”.

Note:

Sede del Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia.

Ente gestore:

Regione Siciliana, Via Ausonia, 122 90146 - Palermo ()