Archivio Storico Comunale

Archivio Storico Comunale

Ospitato nei locali appartenuti all’ex convento dei Padri Agostiniani Scalzi della chiesa di S. Nicola da Tolentino, edificato nel 1507 ed incamerato dal Comune nel 1866. Nel 1881, l’architetto Giuseppe Damiani Almejda progettò un volume chiuso ed una capiente sala con scaffalature, improntata a criteri razionali e fornita di espedienti tecnologici ripresi dall’architettura industriale del XIX secolo.

Il massiccio involucro murario della sala centrale, chiamata con il nome del suo progettista, Sala Almejda, è risolto con un prospetto che richiama vivacemente lo stile rinascimentale con parte terrana bugnata e aperture superiori dal disegno classicheggiante.

L’Archivio conserva i documenti della vita comunale a cominciare dal secolo XIII e comprende: Atti del Senato, Bandi, Provviste, Consigli Civici, Cerimoniali, Maestranze, Raziocini, Ricordi patri etc.

Di eccezionale valore storico-documentario è il Tabulario, raccolta di pergamene che va dai primi del '300 alla metà dell'800, che conserva tra l'altro i Diplomi o Privilegi della città.

Di notevole interesse, inoltre, sono: l'album con le foto dei Mille di Garibaldi, raccolte da Alessandro Pavia, le stereoscopie di Eugene Sevaistre sulle barricate di Palermo del 1860 e una serie completa di disegni con illustrazioni della Divina Commedia, opera di Francesco Scaramuzza, fotografati da Carlo Saccani.

Accessibile diversamente abili Accessibile diversamente abili
Bagno diversamente abili Bagno diversamente abili
Via Maqueda, 157 90133 - Palermo (PA) Tel: 0916164465 - 0917405069

Orari:

Da lunedì al venerdì 09.00/13.00, mercoledì anche dalle 15.30/17.30.

Modalità di ingresso e prezzi:

Ingresso libero.

Ente gestore:

Comune di Palermo, Piazza Pretoria, 1 90100 - Palermo ()